Monumenti di Firenze - Ponte Vecchio Hotel Firenze

Hotel Cimabue
HOTEL CIMABUE FIRENZE
Via Bonifazio Lupi, 7 · 50129 Firenze Italia
Tel.: +39 055.475601 · +39 055.471989
Fax: +39 055.4630906
Email: info@hotelcimabue.it

Ponte Vecchio

E’ certamente il ponte più famoso e antico di Firenze. Risalente all’età romana, aveva piloni di pietra e la carreggiata in legno; fu distrutto la prima volta da un’alluvione nel 1117 e fu ricostruito in pietra. Venne nuovamente distrutto e ricostruito nel 1345, forse da Taddeo Gaddi e fu realizzato a tre arcate, per poter accogliere ai due lati le botteghe.

Queste botteghe erano di proprietà del Comune che le affittava, ma verso la fine del Quattrocento, furono vendute ai privati, come fruttivendoli, macellai e pescivendoli, ma a causa probabilmente del cattivo odore che emanavano, Ferdinando I decise di sostituirle con botteghe di orafi e argentieri, che resero la strada molto più elegante.

Nel 1565 fu costruito il famoso Corridoio Vasariano, opera di Giorgio Vasari, commissionato da Cosimo I de’ Medici. Questo è un corridoio sopra il ponte che in origine univa Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti e, per la cui costruzione, fu necessaria la copertura del ponte e l’apertura di tre portici centrali. Oggi il Corridoio Vasariano ospita una splendida galleria di autoritratti di pittori famosi.

Al centro il ponte si apre sull’Arno in due splendide terrazze, dove nel 1900 venne messo il busto di Benvenuto Cellini, scultore fiorentino. E’ uno dei ponti più strani del mondo: ti sembra di essere su una strada normale, ma ad un certo punto ti accorgi di essere sospeso sul fiume Arno!